5+5 modi per sfruttare al meglio le salviette detergenti

[Questo post è in collaborazione con Babygella, di cui siamo ambassador]

Alzi la mano chi non gira con le salviette detergenti in borsa! Pure le mamme meno organizzate ne hanno sempre, pure io, per dire, le ho, e ho detto tutto. Perché molte di noi le usano già prima di diventare mamme, ma quando hai figli… Beh, quando hai figli tutto cambia: culetti, superfici su cui appoggiarsi, mani, bocche, capelli (eh…), insomma, una salvietta fa sempre comodo. E se non ne siete convinte (e poi vi ritrovate a fare l’elemosina al parchetto!) ecco almeno 10 modi in cui potete utilizzarle.

Come utilizzare le salviette detergenti

3. Per pulire sederini vari

Le salviette nascono per igienizzare il sederino dei neonati, in particolare fuori casa ma anche in casa, prima di passare sotto l’acqua. Ecco, quando avete un neonato non potete pensare di uscire senza le salviette detergenti, pena ritrovarvi nella ca… ehm, in un casino! Ma attenzione: quando i figli crescono non è che sia diverso: avete presente quel grido che tutte conosciamo bene? “Mamma, caaaaaccaaa” e magari vi ritrovate sull’autostrada e vi tocca andare in un campo? Ecco, ci siamo capite. Quindi, #maisenza.

Quelle di Babygella contengono estratti di salvia officinalis e camomilla per prevenire le irritazioni cutanee e sono anche Idratanti ed emollienti: perché con sederini e genitali non si scherza!

2. Per pulire manine

Anche qui, i bambini molto piccoli mettono in mano di tutto, e poi ovviamente si mettono le mani in bocca… Avete presente quando sembra che se la vogliono mangiare riuscendo a mettersi tutto il pugno giù per la gola? Non ho mai capito come facciano. Ad ogni modo, che abbiano 6 mesi o 6 anni, le mani dei bambini sono SEMPRE sporche. Che per carità, non succede niente, si fanno gli anticorpi ecc ecc, ma se siete in auto o sul divano della vecchia zia Lella magari una pulitina meglio darla, no?

3. Per pulire boccucce

Uno dei periodi più divertenti è quando i bambini iniziano a mangiare. Che siano pappe classiche o cibi nostri, è bellissimo vederli imbrattarsi completamente. Io ricordo che usavo i grembiuli per dipingere, per evitare almeno di dover fare un cambio totale ad ogni pasto. E quando eravamo fuori, niente ci salvava come le salviette! E quando più grandi mangiano il gelato? Con cosa gliela pulite la bocca? Salviette!

4. Per salvarsi dai rigurgiti

Non so i vostri figli, ma in casa nostra i rigurgiti sono sempre stati un problema. A parte l’eventuale disagio fisico, quando sei fuori e svomitacchiano qua e là non è simpatico. Una salvietta tampona il problema, essendo umidificata e profumata. Vi pare poco?!

5. Per igienizzare delle superfici

Sapevate per esempio che il tavolino dell’aereo è più sporco di una tavoletta del water? A parte questo, spesso ci capita di dover dare le pappe ad un bimbo piccolo, che quindi non fa attenzione a dove mette il cibo o le mani (e anche quelle grandi…) e ritrovarsi qualcosa di non proprio pulito. Il tavolino dell’aereo è un esempio perfetto: a parte i germi che non si vedono, spesso sono sporchi di roba appiccicosa, o di liquidi… Beh, una passatina con la salvietta detergente male non fa. Senza dimenticare DOPO che ci ha mangiato vostro figlio!

salviette detergenti

Ed ecco invece 5 modi alternativi per cui avere le salviette detergenti in borsa fa sempre comodo:

  1. Per pulirsi le mani velocemente
  2. Per rinfrescarsi in estate, magari se siamo in giro da tanto
  3. Per un bidet veloce (soprattutto in vacanza!)
  4. Per pulire la tavoletta del water
  5. Per pulire qualsiasi superficie: la scrivania, il tavolo a mensa… insomma, ogni posto dubbio!

Anche se le salviette detergenti nascono per il cambio del bebè, averle in borsa risolve mille inconvenienti “igienici”.

Noi sponsorizziamo le salviette detergenti Babygella perché garantiscono una detersione delicata anche se utilizzate ad ogni cambio. Perché sono garanzia di igiene, praticità e delicatezza: svolgono un’azione idratante e emolliente grazie agli estratti di salvia officinalis e camomilla di cui sono imbevute. Sono prive di alcol e coloranti, senza parabeni, senza allergeni e dermatologicamente testate, a pH fisiologico.

E se va bene sui sederini morbidi dei bambini, potete usarle a occhi chiusi anche per il resto!

Tags from the story
More from 50sfumaturedimamma

Lettera ad una futura mamma

Share this...FacebookPinterestTwitterLinkedinemail Amica mia, stai per diventare mamma. Pensi che la tua...
Read More

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.