Avere una bambina di 9 anni

avere una bambina di 9 anni

Nove mesi per arrivare, nove mesi per conoscersi, 9 anni per spiccare il volo.

È proprio così. A 9 anni una bambina è un mondo a sé: tiene un diario segreto, ha uno stile nel vestire, chiede un determinato taglio di capelli e ha la sua gang di amiche. A volte ha un fidanzato (ma spesso lui non lo sa), si imbarazza quando vede due che si baciano in tv e i cartoni animati, piano piano, vengono rimpiazzati dalle serie tv per piccoli adolescenti.

Una bambina di 9 anni ha a che fare coi cambiamenti del suo corpo a causa della pubertà che spesso non capisce e non accetta. Inizia ad essere schernita se per caso ha i baffetti, le spunta il seno e i maschi sono incuriositi, mentre le altre femmine, quelle che ancora sono piatte, la prendono in giro.

Una bambina di 9 anni scrive lunghe lettere, legge i fumetti e i libri di avventura, sogna di diventare maestra, o cantante, o di salvare il mondo, o di fare la veterinaria. Cambia idea mille volte ma ormai è più concreta. Sa prendersi cura degli altri e anche se a volte dice di no, non fa più capricci.

Non sempre si sa cosa passa per la testa di una bambina di 9 anni e allora è meglio non chiederle niente, ma dirle soltanto che siamo state bambine anche noi. Stringerla forte, ricordandoci che è ancora una bambina, poco importa quanto il suo corpo sviluppi o quando ci sembri grande, guardandola rispetto ai suoi fratelli minori: 9 anni non sono niente.

9 anni è l’ultimo compleanno prima della cifra doppia, e lei lo sa. Si sente grande, si sente indipendente, vorrebbe andare a scuola da sola eppure ha ancora tanto bisogno della mamma e del papà, ha paura del buio, vuole le coccole e piange quando viene sgridata.

9 anni significa iniziare a studiare sul serio, a imparare la storia, la geografia, le tabelline, a fare dei temi in cui si raccontano i propri sogni, i propri amici, i propri gusti.

9 anni significa giocare sempre, ma farlo con più creatività. Significa concentrarsi, andare a letto senza fare storie, alzarsi facendo un sacco di storie. Significa apparecchiare e sparecchiare senza che nessuno ti dica più niente, ma anche avere i piedi puzzolenti da morire e accatastare i vestiti senza preoccuparsi se sono sporchi o meno, tanto si autolavano.

9 anni significa avere le idee più chiare, ma fare ancora un gran casino. Piangere per niente, ridere per niente, arrabbiarsi per niente, essere gelose per niente, litigare per niente… come una qualsiasi donna.

Avere una bambina di 9 anni in casa significa capirla di più e non capirla per niente. Sapere che presto arriverà quel momento in cui non ci dirà più tutto quello che pensa e forse noi non potremo capirla.

Perciò godiamoci ancora questi 9 anni, trattiamo le nostre bimbe da bimbe quali sono, non abbiamo fretta che il tempo passi velocemente: perché non sono già terribilmente volati, questi 9 anni?

More from 50sfumaturedimamma

Pasqua: come festeggiano i bambini nel resto del mondo?

Share this...FacebookPinterestTwitterLinkedinemailNella mia famiglia c’è sempre stata una tradizione pasquale: partire. Che...
Read More

6 Comments

  • Ciao! Premetto che non sono ancora madre, nonostante questo mi permetto di fare un piccolo appunto. Non pensi che scrivere che tua figlia ha “i piedi puzzolenti da morire” sia indelicato nei suoi confronti e possa crearle imbarazzo? In primis non credo sia bello vederlo scritto, in secondo luogo immagino che il blog venga letto anche da persone che vi conoscono e non penso che scrivere un dettaglio del genere possa essere d’aiuto ad una ragazzina nella difficile fase della preadolescenza, piena di piccole iene gne-gne pronte a mettere la malcapitata di turno “al rogo” per molto meno.

    Come dicevo non ho ancora figli, tuttavia ricordo la bambina di 9 anni che ero e non mi avrebbe fatto piacere leggere di me un dettaglio come questo. Magari non avrei detto nulla ma so che ne avrei avuto dispiacere e che l’idea che qualche compagna ne ridesse alle mie spalle non mi avrebbe lasciata tranquilla.
    Magari tua figlia ha un carattere diverso e ora i tempi sono cambiati: le bambine meno critiche e più comprensive e le mamme meno pettegole.

    Spero di essere riuscita ad esprimere educatamente il mio pensiero, non c’è da parte mia alcuna intenzione di recare offesa ma leggendo il post questa riflessione mi è sorta spontanea.

    Silvia

    • Ciao Silvia, grazie per il tuo messaggio, ma non ho mai scritto che parlavo di mia figlia. Ho parlato di cosa caratterizza una bambina di nove anni, perché dovrebbe prendersela lei? Le cose di questo post sono comuni a bambine di 9 anni ma non per forza le hanno tutte, mia figlia compresa. Tra l’altro mia figlia è obbligata a lavarsi i piedi ogni sera 🙂

  • Titolo e post fanno pensare che tu faccia riferimento alla tua esperienza personale. Hai fatto bene a specificare che fai un discorso generale!

    • Perdonami se insisto, ma così è chiaro per tutti (anche se mi pare che, identificandosi tutte nel testo, fosse comunque chiaro), ma “avere una bambina di 9 anni” non significa “mia figlia di 9 anni”, siamo d’accordo, no? 🙂

  • Ho una bimba di 9 (la.terza delle mie figlie) e quando ho letto l articolo si è messa a ridere perché si è rispecchiata molto in questa descrizione sopra tutto sui piedi puzzolenti, anzi, ha aggiunto “anche le.ascelle.mamma!!”…grazie dell’ articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.