SO SHAPE 14 GIORNI: STORIA DI UNA SFIDA A TRE

Si sa, uno dei propositi più comuni per il nuovo anno è perdere qualche chilo.
Io ho continuato a rimandare perché trovare la motivazione non è facile.

Di solito amo iniziare le diete con un periodo “strong” per vedere qualche risultato in tempi rapidi e trovare appunto la motivazione che mi consenta di procedere con un percorso più a lungo termine.
Quest’anno ho provato il Challenge So Shape di 14 giorni, ma visto che l’unione fa la forza ho coinvolto due lettrici per poterci spronare l’un l’altra.

Perché So Shape?

Perché l’ho già provato e mi trovo bene!! Gli Smart Meals sono in comode confezioni monodose, colorate e simpatiche, tutte con frasi motivazionali divertenti! Ci sono più di 20 gusti disponibili tra cui veri piatti di pasta, riso e vellutate, ideali per poter variare ogni giorno.

Ogni Smart Meal apporta il 50% del fabbisogno nutrizionale giornaliero, senza le calorie extra: sono dei pasti completi e bilanciati, privi di OGM, ricchi di fibre e vitamine e molto gradevoli. Tutti i piatti sono vegetariani, alcuni vegani e senza glutine.
Altro elemento per me fondamentale è che So Shape non viene venduto tramite vendite piramidali: niente venditrici, niente “coach” che ti tampinano, è una liberissima scelta, si va sul loro sito e si decide, nessuno ti pressa.

Perché, sento spesso dire, non optare per una normale e sana dieta mediterranea ipocalorica?

Beh, perché uno non esclude l’altra, anzi!
So Shape prevede infatti tre programmi per rimettersi in forma: 5 giorni, per chi deve perdere giusto la pesantezza post abbuffate, 14 giorni e 28 giorni, per perdere una taglia.
Io avevo già provato quello da 28 giorni, ovviamente i risultati sono più importanti, ma devo dire che sono molto soddisfatta anche del Challenge da 14 giorni.
Innanzitutto, essendo solo per due settimane, è più facile da seguire, prepara all’obiettivo (una dieta sana e bilanciata) e ci si abitua a mangiare meno e a pasticciare meno, facendo spuntini sani e senza troppi zuccheri.

I Challenge So Shape prevedono la sostituzione di due pasti, colazione e cena: per la colazione nessun problema, sono gusti assolutamente gradevoli e saziano tranquillamente fino a ora di pranzo.
Se si ha fame ci sono dei cibi liberi da poter aggiungere, ma io non ne ho mai sentito la necessità.
La cena confesso che è più tosta, o meglio, è tosta sul lungo periodo.
Ho istruito il marito, che quindi per aiutarmi preparava per loro cibi che io non amo particolarmente. Io ne approfittavo per lavorare o fare altro e poi mi sedevo a tavola con loro a bere il mio Smart Meal (la prossima volta per cena proverò a prendere la pasta, il riso, o le vellutate, più adatte per la sera).
Di solito preferivo sostituire il pranzo, perché essendo fuori casa mi veniva comodo per evitare i cibi unti del bar o un trancio di pizza, ma questa volta ho voluto seguire il programma più alla lettera: devo dire che è forse più faticoso psicologicamente, visto che la cena, almeno per noi, è un momento sacro, ma sapendo che è solo per un breve periodo non è stata dura come pensavo, ed in effetti un pasto leggero e poco calorico la sera è più intelligente che a pranzo.
Ma qualche volta ho sgarrato, lo ammetto.
Una volta sono stati un paio di grissini prima di cena, un’altra un bicchiere di vino per brindare a notizie importanti, e infine sabato sera ero fuori e non sono riuscita a rinunciare a mangiare in compagnia, ma ho optato per un pesce ai ferri, quindi comunque senza strafogarmi.
Sono comunque molto soddisfatta del risultato finale: -2.5 (nonostante qualche sgarro).

Ecco invece l’esperienza delle mie compagne di Challenge, Emanuela e Ingrid

Ingrid, 34 anni, un figlio di 1 anno:

1. Perché hai voluto provare So Shape?

Perché avevo ancora da perdere alcuni chili post gravidanza che non mi facevano sentire a mio agio e il Natale non aveva aiutato…

2. Lavori fuori casa? Con che orari?

Lavoro un po’ fuori casa e un po’ in casa, sono un ingegnere libero professionista che gira per cantieri; quindi sia gli orari che i posti di lavoro sono un po’ variabili

3. Come ti sei trovata?

Molto bene, tranne nell’utilizzo dello shaker perché, anche se shakeravo bene, rimanevano i grumi!

4. La cosa più facile è quella più difficile del challenge

La più facile era la colazione, la più difficile la cena, perché è il pasto che di solito faccio con mio marito e si scambiano là due chiacchiere in tranquillità…non mangiare insieme, la stessa cosa, mi è risultato un po’ difficile.

5. Gusto preferito?

Caramello salato

6. Quanto hai perso?

2.5 kg…potevo perdere di più ma non sono stata sempre bravissima!

Emanuela 36 anni, due figlie di 7 anni e 2 anni e mezzo

1. Perché hai voluto provare So Shape?

Io ho sempre combattuto con il peso e quando mi è stata data la possibilità, grazie a So Shape, d’iniziare una dieta sana che mi avrebbe permesso di ottenere risultati efficaci e duraturi in soli 14 giorni (fattibilissima con un pochino di impegno) sono stata felice. L’idea è poi di continuare a perdere peso seguendo una classica bilanciata.

2. Lavori fuori casa? Con che orari?

Io lavoro a turni, perciò sono riuscita a portarmi con un termos a lavoro gli Smart Meals.

3. Gusto preferito?

Ho scelto due gusti “liquidi” cioè Brownie e Menta&cioccolato e la pasta Maccheroni&Cheese. Il mio preferito è stato Menta&cioccolato. da bere ghiacciato!

4. Come ti sei trovata?

All’inizio sentivo fame dopo un paio d’ore dal pasto ma poi più nulla. Ho avuto qualche difficoltà a bere tutto il preparato perché per me, che sono una non bevitrice incallita, era troppo.
Una cosa non facile è stato il fatto che fossero soli 3 gusti da usare in 14 giorni, un po’ pochi a parer mio contando che bisognava assumerlo due volte al giorno (questo problema non esiste per voi che leggete: usate il codice PERSO50SDM e potrete avere il doppio dei gusti sui programmi da 14 e 28 giorni).

5. Quanto hai perso?

In 14 giorni sono riuscita a perdere 3kg.

Tra le domande arrivate via Instagram, invece, le più frequenti sono state:

So Shape funziona?

Beh, certo! Si tratta di pasti da 230 calorie, quindi è chiaro che il bilancio giornaliero sarà necessariamente ipocalorico.

Poi si riacquista tutto con gli interessi?

No, proprio perché sono pasti completi e bilanciati con tutti i micro e macro nutrienti e ricchi di proteine. Non sottoponendo il corpo a carenze aliomentari durante il Challenge, i risultati sono reali, duraturi e senza effetto yo yo.   
E’ altrettanto chiaro che se appena finito si inizia a mangiare come a Natale tutti i giorni, i chili torneranno.

Questa la nostra esperienza, 14 giorni volano, e ora siamo pronte e lanciate per una seconda fase: movimento e dieta bilanciata, vi teniamo informate!

Per chi di voi volesse iniziare il Challenge 14 o 28 giorni, vi ricordiamo il codice sconto PERSO50SDM che da diritto all’opzione doppi gusti offerta del valore di 9,50€!

Written By
More from Morna

Ma perchè i bambini non possono rompere le palle?

Share this...FacebookPinterestTwitterLinkedinemailHo letto con un po’ di sconcerto i commenti suscitati dal...
Read More

1 Comment

  • ciao! voglio tentare anche io la challenge 28 giorni, c’è qualche codice sconto per quella ?
    mi hai incuriosita, io come te faccio pausa pranzo in ufficio e quindi voglio provare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.