Aerosol o non aerosol? Aerosol portatile!

Neplus Aerosol Portatile
Aerosol Portatile Neplus

Aerosol portatile?! Sì!

Se siete del club che l’aerosol non serve a nulla, passate oltre, questo post non è per voi.

In caso contrario questo post potrebbe essere davvero la svolta per voi che siete del Fight Club del broncospasmo, di quelle che fanno a pugni con la bronchite una settimana sì e l’altra quasi, di quelle che scongelano l’apparecchio salvifico a novembre e lo lasciano lì in bella mostra (perché riporlo porta male) fino ad aprile (ma anche maggio per sicurezza). 

Io sono dei vostri, amiche mie, socie del circolo della fisiologica. 

Perché se è vero che l’aerosol non serve per ogni raffreddore, che non è necessario sottoporre i bambini (e gli adulti) a sedute estenuanti se non ci sono necessità precise, è altrettanto vero che se, come succede ai miei bambini, si presentano disturbi respiratori come gli spasmi o l’asma, l’aerosol aiuta ed è un prezioso alleato. 

Aerosol portatile: la svolta

E allora eccoci qui con questo aggeggio per casa da novembre a maggio, a volte solo da spolverare, ma molto spesso, ahinoi, in funzione.
Tra un capriccio e l’altro, perché si sa, i bambini non lo amano.
È una scocciatura farlo, la macchinetta spaventa i più piccoli, fa rumore, anche se quella ad ultrasuoni (ormai non più in voga perché gli ultrasuoni non riescono a nebulizzare la molecola dei farmaci cortisonici) molto meno, siete sempre lì a doverla prendere, spostare, tenere in posizioni scomode perché stia attaccata alla presa, impiccia, sta sempre in mezzo ai piedi, ma state certe che se la riponete, due ore dopo vi servirà e quindi sta lì a ricordarci che esiste e che presto servirà.

L’aggeggio, per quanto oggi ne facciano di non enormi, è ingombrante e pesante, non è pratico e non è agevole portarlo con voi se andate via.
Lo so. 

Quanto sarebbe bello avere un aerosol portatile, piccino piccino, senza fili, che i bimbi possono stare anche da soli, standosene magari sul divano a vedere i cartoni? O in cameretta mentre giocano?

Un aerosol che può essere anche inclinato, rovesciato, persino capovolto e funziona lo stesso?

Un sogno?
No, esiste. 

E’ l’aerosol portatile Neplus.

E non costa neppure tanto, intendo, non più di un macchinario tradizionale, anzi!

Per tutto dicembre è in offerta a 90 euro, spese di spedizione incluse!

aerosol portatile neplus

Aerosol portatile e aerosol fisso: differenze?

L’aerosol portatile Neplus è efficace esattamente come un qualsiasi aerosol tradizionale, ma ha le dimensioni di un microfono giocattolo, per capirci, sta nella mano di un adulto.
Si impugna con facilità e si ricarica con un cavetto usb universale.
Una volta carico, si può utilizzare OVUNQUE, si usa senza fili ed è leggerissimo. 

L’aerosol portatile Neplus

Neplus è importato in esclusiva per l’Italia da Infinisurge. 

L’aerosol portatile Neplus pesa 88 grammi.
Giuro.

88 grammi. 

Ed è grande 5,2 cm x 5,3 cm x 10,9 cm. 

Avete idea della comodità?! 

Può tenerlo in mano il bambino senza necessità dell’adulto (meglio se il bimbo è grandicello, perché non lo rompa, ovviamente) se non per verificare che stia eseguendo per bene le istruzioni. 

Al piccolo macchinario da 88 grammi si può montare una maschera piccola, ma anche da adulto, sono presenti entrambe nella confezione.

Aerosol portatile: come funziona? Fa rumore? Come si carica?

Quando è in funzione non emette rumore, è incredibilmente silenzioso (io non mi capacitavo, credevo non funzionasse, poi ho sentito arrivare le emissioni… Ma giuro, una cosa mai provata!) e questo aiuta nei casi in cui i bimbi mal sopportano il rumore dell’apparecchio o addirittura ne hanno paura (tipo mia figlia…). 

La batteria dell’aerosol portatile Neplus si ricarica con il cavetto con cui si ricarica il telefonino (è comunque in dotazione, così come le maschere e una spina, seppure universale) e una spia ne segnala il livello di carica. La batteria è al litio, dura 5 anni ed è sostituibile. 

L’aerosol portatile non è a pistone, non è a ultrasuoni, è MESH

La tecnologia utilizzata, la tecnologia Mesh, è più evoluta di quella ad ultrasuoni. 

Se credevi che gli apparecchi ad ultrasuoni fossero i modelli più veloci e silenziosi, oggi non è più così: gli aerosol laser o aerosol mesh sono oltre.

La tecnologia Mesh è stata studiata appositamente per i cortisonici e consente una nebulizzazione a 5 micron, ciò che serve alle sostanze per raggiungere gli alveoli polmonari.

E’ quindi, lo ripetiamo, perfetta per i cortisonici.

Ma non sarà talmente innovativa che chissà se poi funziona?
No, l’aerosol Neplus esiste da anni (solo che io non lo sapevo).

Questa tecnologia mesh è il motivo per cui questi apparecchi riescono ad essere del tutto silenziosi e così piccini da poter essere trasportati ovunque, a casa della nonna o in borsa per il fine settimana, senza perdersi una terapia o senza rinunciare a nulla per non saltare una somministrazione nelle fasi acute.
Chi ha da seguire terapie lunghe sa di cosa parlo.

Insomma, se devi comprare il tuo primo aerosol o ne hai uno tradizionale e sei alla ricerca di una cosa più pratica, l’aerosol portatile Neplus è talmente comodo ed efficace da essere perfetto. 

Parola di mamma miscredente. 

 

Post in collaborazione con Infinisurge

 

Tags from the story
More from 50sfumaturedimamma

Come trovare lavoro

Share this...FacebookPinterestTwitterLinkedinemailAlcune mamme preferiscono stare in casa, occupandosi esclusivamente della famiglia. Molte...
Read More

4 Comments

  • Ciao a tutte! Mi rasserena scoprire che non sono l’unica che non ripone l’aerosol in ripostiglio perché porta male!!! Muoio dalle risate. Mio marito dice che sono matta e allora gli ho subito mostrato questo post. Grazie!

  • Ciao, sono della schiera dell’areosol sempre in vista ho una bimba asmatica e per scaramanzia non metto via mai i broncodilatatori ed a volte anche il termometro, sarà un caso ma quando ti decidi a fare ordine nei medicinali sparsi per casa è ora di tirarli fuori di nuovo…È l’articolo me lo porto sempre in vacanza. Grazie dell’idea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.