Fonte Essenziale: quando un’acqua può fare la differenza

acqua stitichezza fonte essenziale

La prima volta che ho sentito parlare dell’acqua Fonte Essenziale è stato quando me l’ha consigliata la dietologa.

Per questioni legate alla tutela dell’ambiente non uso più acqua in bottiglia da anni, solo che… Solo che per avere una mano su alcune esigenze specifiche chiaramente l’acqua del rubinetto non è funzionale allo scopo. Per sgonfiare o per regolarizzare l’intestino, ad esempio, può non bastare.

E per il controllo del peso certe caratteristiche dell’acqua possono dare una mano non indifferente.

Così ho verificato informandomi sulla sostenibilità ambientale di questa acqua del notissimo Gruppo Ferrarelle e ho deciso di fare amicizia con Fonte Essenziale.

Cos’è Fonte Essenziale?

L’acqua Fonte Essenziale è un’acqua minerale naturale classificata come acqua di origine termale: nasce infatti alle terme di Boario e compie poi un lungo percorso prima di arrivare sulla nostra tavola, cosa questa che la rende ricca di sali minerali, soprattutto di solfati, magnesio e di calcio, fondamentale per noi donne. Ha un residuo fisso piuttosto importante, essendo ricca di sali, ed è povera di sodio (cosa importante nel controllo della ritenzione idrica e del senso di pesantezza).

L’acqua Fonte Essenziale è indicata per chi ha necessità di avere un aiuto per una corretta e puntuale evacuazione, necessità di tutti, ma soprattutto di chi sta seguendo una dieta ipocalorica (se, insomma, state cercando di perdere peso, può essere una buona idea quella di associare alla dieta ipocalorica che vi ha preparato un dietologo o un nutrizionista, il bere acqua Fonte Essenziale, perché vi può aiutare nell’impresa assicurandovi la fondamentale regolarità intestinale che magari vi manca e vi rende più difficile il raggiungimento della meta).

Statisticamente pare che una donna su cinque in Italia soffra di costipazione: questo significa che parliamo di un tema importante e di un problema diffuso, che magari vi riguarda, ma su cui non avete mai fatto una seria riflessione credendo che la vostra situazione sia perfettamente normale.

acqua stitichezza fonte essenziale

Perché Fonte Essenziale ci possa aiutare, quanta se ne deve bere ogni giorno?

Secondo le informazioni fornite dall’azienda produttrice, sono indicati due bicchieri di Fonte Essenziale al giorno per avere un aiuto a depurare il fegato e a stimolare l’intestino: io mi sono attenuta alle indicazioni e, in effetti, ho notato in un paio di settimane di uso un miglioramento anche della digestione, soprattutto a pranzo, oltre che delle funzioni intestinali, il che, vedrete, vi porterà ad avere anche meno gonfiore diffuso.

Il consiglio che ho seguito e che credo abbia fatto la differenza è quello di bere questi due bicchieri quotidiani a digiuno, al mattino appena sveglia, a temperatura ambiente e per almeno due settimane di fila.

Personalmente, è una cosa che facevo già prima su consiglio della nutrizionista: per assicurare un’idratazione corretta al corpo e per partire al meglio e per essere sicura che, anche se poi sono risucchiata dal vortice delle cose da fare e dei posti in cui andare, almeno ho assicurato al mio corpo una parte consistente dei liquidi occorrenti.

 

Fonte Essenziale va bene per tutta la famiglia?

Aiuta noi mamme e l’abbiamo capito. Ma gli altri?

Aiuta i nonni, perché con l’età aumentano le difficoltà di fegato e intestino.

Aiuta i bambini, per la quantità di calcio contenuta, fondamentale per la formazione delle ossa.

Non è invece adatta alla diluzione del latte in polvere dei neonati.

Aiuta le donne in gravidanza, perché, lo sapete, lo sappiamo, in gravidanza la stitichezza aumenta e può diventare un problema importante. Fonte Essenziale aiuta a rimettere in moto l’intestino e può essere un valido alleato, soprattutto nella fase delle ultime settimane di gravidanza, quando il problema generalmente si fa più importante.

Vi lascio qui il sito per maggiori informazioni e approfondimenti.

 

Post in collaborazione con Fonte Essenziale

Eitchette adesive
Tags from the story
More from 50sfumaturedimamma

Crayola: addio casa paillettata, arrivano i glitter modellabili che non sporcano

Share this...FacebookPinterestTwitterLinkedinemailProporre attività manuali ai figli non è sempre semplicissimo. E non...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.