Eliminare le bottiglie di plastica? Basta un test dell’acqua del rubinetto!

Vi abbiamo parlato tante volte delle azioni che si possono compiere quotidianamente senza stravolgere la propria vita per migliorare l’impatto ambientale che hanno le nostre abitudini, e tra queste c’è sicuramente il fatto di eliminare l’acquisto di bottiglie di plastica o almeno, per quanto possibile, ridurlo.

Ogni volta però ci viene sollevata la stessa questione: ma la mia acqua non è buona! Premesso che in Italia abbiamo la fortuna di avere l’acqua potabile (cosa non scontata anche in paesi sviluppati quanto il nostro), esistono diversi modi per migliorarne il gusto e la composizione. 

Prima di tutto, sicuri che la vostra acqua non sia buona?

La prima cosa da fare è testare l’acqua: sì, avete capito bene. Potete prenotare gratuitamente e senza impegno un test dell’acqua di casa casalinga, come quello proposto da Acqualife, che vi permette di capire realmente com’è l’acqua che esce dai rubinetti di casa vostra. 

Prenotarlo è semplicissimo: vi basterà recarvi a questo indirizzo per richiederlo. Inoltre, se inserite il nostro codice 50SFUMATURE, avrete in omaggio un Ecokit (un Ecogioco che fornisce spunti e idee per proteggere l’ambiente, una borraccia BPA FREE, un libro e un puzzle per i piccoli).

Una volta prenotato il test gratuito, un esperto verrà a casa vostra per effettuarlo, verificando insieme i valori riguardanti la durezza dell’acqua, la conducibilità e anche il residuo fisso.

Il test è particolarmente consigliato a chi vuol consumare acqua del rubinetto e vuole capire se ci sono elementi indesiderati o troppo cloro oppure come mai il gusto non è gradevole. 

E una volta effettuato il test?

Come dicevamo, il test dell’acqua di Acqualife è senza impegno: potete prenotarlo, effettuarlo e poi decidere se siete soddisfatti dei risultati oppure no.

Nel caso in cui i risultati evidenziassero residui, un’eccessiva durezza o altro potete decidere di provare uno dei purificatori Acqualife a uso casalingo (ne esistono anche per i ristoranti o per l’ufficio). Come funziona? Un depuratore acqua domestico a osmosi inversa Acqualife permette di avere sempre acqua pura e leggera a disposizione. Non richiede interventi di muratura e, se scegliete la formula All Inclusive con manutenzione e assistenza, ha costo zero. 

E per la pelle, le piante e i capelli?

Spesso sento lamentele sulla qualità dell’acqua, troppo calcarea, che secca pelle e capelli o rovina le piante. In questo caso si può scegliere l’addolcitore domestico è il modo migliore per migliorare la composizione dell’acqua e avere vantaggi: non solo le piante e i capelli ringrazieranno, ma anche gli elettrodomestici, le pentole, il vetro della doccia. Meno calcare significa bollette più leggere e meno lavoro per eliminarlo. 

Insomma, la qualità dell’acqua non può e non deve essere la scusa per continuare a consumare acqua in bottiglia. Prima di decidere, concedetevi il test gratuito dell’acqua casalinga, così magari scoprirete che basta davvero poco per dire addio alla plastica!

More from 50sfumaturedimamma

Lettera ad una futura mamma

Share this...FacebookPinterestTwitterLinkedinemail Amica mia, stai per diventare mamma. Pensi che la tua vita cambierà,...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.