Scarpe per ragazzi: come sceglierle e quando cambiarle

superfit le migliori scarpe per bambini

I nostri pargoli crescono ed insieme al loro, i loro piccolo piedini.

Non so voi, ma io, durante i primi anni di vita dei miei figli, mi sono ritrovata ogni due mesi a fare i conti con una scarpa ormai troppo piccola.

La situazione migliora leggermente, anche se non di molto, quando sono più grandicelli, diciamo preadolescenti/adolescenti, anche se lo scatto di crescita inaspettato è sempre in agguato.

Perciò, che si tratti di un sandalo, di una pantofola, di una ballerina, di una scarpa bassa, di una sneaker o di uno stivale, bisogna correre ai ripari immediatamente.

Scarpe per ragazzi: quando cambiarle

Crescendo il piede, la scarpa diventa piccola e se la scarpa è piccola ne possono conseguire una cattiva postura, problemi alle ginocchia e alle anche. Perciò una questione fondamentale è il fatto di cambiare le scarpe dei propri ragazzi non appena necessario.

Come riconosce quando c’è bisogno di cambiare le scarpe?

Semplicemente non appena il piede del bambino ha troppo poco spazio nella scarpa e di conseguenza non può stendere correttamente le dita dei piedi o il piede in generale.

Purtroppo, però, il bambino, specialmente se piccolo, non riconosce questa sensazione di “scarpa stretta”.
Infatti i piedi dei bambini, a differenza dei piedi degli adulti, sono relativamente insensibili al fastidio dovuto alla pressione. È questo anche il motivo per cui spesso i bambini indossano le scarpe al contrario: i nervi non sono ancora completamente sviluppati e i bambini hanno meno sensibilità alla pressione della scarpa, inoltre le ossa sono più molli e deformabili rispetto a quelle degli adulti.

Come scegliere le scarpe per ragazzi

È quindi fondamentale che siano i genitori a scegliere la giusta scarpa per bambini e ragazzi, giusta sia relativamente alla misura sia in relazione alla qualità.

Parlando di qualità, è bene affidarsi ad esperti del settore perché la salute dei piedi è davvero importante: è proprio cercando brand di scarpe di qualità che ho scoperto superfit.

superfit è un’azienda calzaturiera leader nel mercato europeo relativamente al settore per l’infanzia e per l’adolescenza: con oltre 70 anni di esperienza nella produzione di calzature per bambini si è affermata in oltre 40 paesi grazie agli elevati standard per la produzione di calzature per bambini.

La gamma copre il bambino in tutta la sua crescita, dai piedini più piccoli al piedone dell’adolescente in crescita (arriva su alcuni modelli anche oltre il 40).

I materiali sono di prima scelta, la vestibilità ottimale, lo spazio interno alla scarpa sempre presente, sono assicurati protezione dagli attriti grazie a cuscinetti e tallonetti, ammortizzatori, peso contenuto, tomaia e fodere traspiranti. Il Gore-Tex assicura anche il mantenimento della corretta temperatura del piede.

Altra caratteristica vincente soprattutto con riferimento alla fascia dei piccoli, è l’attenzione all’indipendenza del bambino: le scarpe sono ottimizzate, quanto a chiusura, cerniere e lacci, per le capacità dei piccoli, così che siano in grado di metterle e toglierle da soli.

Sul sito trovate diverse linee, per i più piccini, per i genitori più attenti alla sostenibilità, per gli adolescenti, e potete anche agevolare la ricerca impostandola per modello o numero, ad esempio.

Trovate anche tantissime utilità, come le informazioni per la corretta scelta, per la pulizia delle scarpe, i consigli degli esperti e, ad esempio, il Calcolatore di misura superfit.

Sì, perché, qual è la giusta misura di una scarpa per bambini? Come posso calcolarla per non sbagliare?

Qual é la giusta misura di una scarpa per ragazzi?

La questione misura è importante tanto quanto la qualità: una scarpa deve calzare correttamente: non essere né troppo piccola né troppo grande.

Affinché una scarpa si adatti correttamente al piede è necessario conoscere la misura del piede stesso e di conseguenza determinare con precisione la lunghezza interna della scarpa.

Un trucco per misurare il piede del proprio bambino è quello di togliere la soletta dalla scarpa e metterci sopra il piede del bambino. In questo modo si può immediatamente capire se la scarpa stringe oppure no.

Per determinare la misura giusta, è inoltre possibile consultare il Calcolatore di misura superfit: uno strumento davvero utile!

E prestate attenzione alla cosiddetta “aggiunta”, cioè sia allo spazio per la crescita (spazio di crescita) sia allo spazio per estendere il piede (spazio di spinta).

Questo spazio libero davanti, tra le dita del piede e la scarpa si chiama proprio aggiunta. L’aggiunta in una scarpa per bambini, nella fase in cui il bambino muove i primi passi, dovrebbe essere di circa 9 mm, successivamente anche 12-15 millimetri.

Trovate tutto sul sito di superfit!

Post sponsorizzato da superfit

Tags from the story
More from 50sfumaturedimamma

Mio marito non mi aiuta

Share this... Facebook Pinterest Twitter Linkedin email Mio marito non mi aiuta....
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.